SALDATURA
LASER

L’azoto è un gas inerte utilizzato in
molti processi di saldatura laser in
quanto offre sia risparmi economici
che vantaggi tecnologici.

Applicazioni su Acciai inox austenitici,
inox ferritici e duplex, stanno di gran
lunga privilegiando l’Azoto in confronto
all’Argon, in quanto ne riduce o
azzera la formazione di porosità nella
saldatura.

La saldatura laser si esegue molti tipi di materiale, per alcuni viene utilizzato l’argon puro o miscelato con altri gas, mentre su altri, viene utilizzato l’azoto. L’azoto ricopre un ruolo centrale nelle applicazioni di saldatura laser su materiali nobili, tra questi vi sono gli acciai inossidabili austenitici, acciai inossidabili ferritici e gli austeno-ferritici (Duplex).

Produttori di sorgenti laser e di sistemi di saldatura, con l’avvento della tecnologia a fibra ottica, hanno sviluppato applicazioni dove l’Argon e l’Elio vengono di fatto sostituiti dall’azoto, ottenendo quindi un notevole risparmio economico e in alcuni casi anche tecnico.

Applicazioni di grande valenza tecnologica, sono state realizzate nel settore saldatura di tubi in acciaio, alcuni tubifici hanno deciso di adottare questa tecnologia, per aumentare la forza produttiva e limitare il consumo energetico. L’azoto è stato scelto per la sua capacità di ridurre o anche azzerare la formazione di porosità nella zona saldata, creando di fatto un’innovazione tecnologica.